Home » Il valore dell’innovazione nelle aziende che corrono

Il valore dell’innovazione nelle aziende che corrono

Il Mattino di Padova / di Riccardo Sandre

Saranno le storie di innovazione di Ecor International e Brevetti Cea ad aprire le danze della quarta giornata della Settimana della Scienza di Padova. Venerdì 10 maggio a partire dalle 10 e fino alle 11.15 la sala Rossini del Caffè Pedrocchi ospiterà l’evento “Storie di innovazione. Ecco come competono le industrie italiane”.

Un focus sui modelli di sviluppo tecnologico che il tessuto economico del veneto è in grado di produrre, offrendo soluzioni innovative a un sistema di imprese che va ben oltre i confini regionali.

Ospiti dell’incontro condotto dal giornalista e conduttore di Eta Beta su Radio 1 Rai Massimo Cerofolini saranno Fabrizio Casadei, general manager Ecor International e amministratore delegato di Il Sentiero International Campus e Massimo Frasson, general manager di Brevetti Cea, entrambi rappresentanti di società che hanno saputo rovesciare la cultura tipica della manifattura locale che vede nell’innovazione tecnologica un costo aziendale invece di un asset strategico nella creazione di valore.

«Tante volte mi sono scontrato con un approccio che vede nell’investimento tecnologico una pura e semplice voce di costo» spiega l’a.d. di Il Sentiero International Campus, società del gruppo vicentino Ecor che fattura dalla sola attività di r&d circa 5 milioni di euro all’anno. «La nostra esperienza e l’intuizione della famiglia Lucietto titolare di Ecor hanno dimostrato il contrario. Per noi, e per un numero sempre più elevato di aziende di successo, lo sviluppo tecnologico è uno degli asset strategici della competitività, assieme al prezzo, la gestione dei costi e al time to market. La nostra esperienza di società autonoma della ricerca e sviluppo al servizio della capogruppo Ecor ma pure di altri grandi gruppi del calibro ad esempio di Tetrapak e Leonardo dimostra che, con le dovute accortezze (i nostri clienti non sono mai competitori l’uno dell’altro), lo sviluppo costante di strutture di ricerca e sviluppo all’interno può essere non solo un elemento strategico di competitività ma pure un business redditizio di per sé».