Sandra
Savaglio
Sandra Savaglio è un’astrofisica italiana. Dopo il dottorato in fisica presso l’Università della Calabria, è Fellow e Senior Research Scientist presso lo European Southern Observatory (Monaco di Baviera), lo Space Telescope Science Institute e la Johns Hopkins University (Baltimora). E’ stata ricercatrice presso l’Osservatorio Astronomico di Roma e l’Istituto Max-Planck per la Fisica Extraterrestre, nel polo europeo di maggiore valore nel campo dell’astrofisica. Nel 2004 appare sulla copertina della rivista americana Time come simbolo della fuga dei cervelli europei negli Stati Uniti. Nel 2006 pubblica insieme a Mario Caligiuri un libro-denuncia sul mondo della ricerca in Italia. Ha ricevuto i premi internazionali Pitagora (Crotone 2008), Calabria nel Mondo (Roma 2010), Made in Calabria (Roma 2011), Prime donne (Montalcino 2014), Frescobaldi (Milano 2015) e Vittorio de Sica (Roma 2016), Semplicemente Donna (Castiglion Fiorentino 2021). Ha insegnato astrofisica presso la Johns Hopkins University a Baltimora e presso l’Università Tecnica a Monaco di Baviera. Alla fine del 2013 riceve la chiamata diretta a Professore Ordinario presso il Dipartimento di Fisica (Universita’ della Calabria). Specializzata nell’astrofisica delle galassie distanti, dell’arricchimento chimico dell’universo e dei fenomeni esplosivi, vanta oltre 200 pubblicazioni in riviste scientifiche internazionali, in qualità di autrice o coautrice. Fa parte di diverse commissioni scientifiche internazionali, inclusa quella che decide dell’uso del telescopio spaziale Hubble. È regolarmente invitata a conferenze internazionali e in Italia partecipa a eventi pubblici per la divulgazione scientifica. Nella primavera 2018, è presidente della giuria del Premio Galileo per la divulgazione scientifica (Padova).  Sempre nel 2018, pubblica per Mondadori il suo primo libro di divulgazione scientifica dal titolo “Tutto l’universo per chi ha poco spazio-tempo”, finalista del Premio Galileo (Padova 2019). Dal 2019, fa parte della giuria del Premio Cosmos per la divulgazione scientifica in fisica, astronomia e matematica (Reggio Calabria). Oltre all'attività accademica, è impegnata nella promozione delle donne nella scienza. Dal febbraio 2020 è Assessora della Regione Calabria alla Ricerca Università e Istruzione. Dal maggio 2020 fa parte del Consiglio Scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica.
sabato 16 Ottobre 2021 / ore 15:00 - 16:15
Teatro Verdi
Breve storia dello spazio
In occasione della presentazione di "Breve storia dello spazio" di Giovanni Caprara (Salani Editore)
Intervengono
Giovanni Caprara, editorialista scientifico Corriere della Sera
Roberto Ragazzoni, direttore Osservatorio Astronomico di Padova
Sandra Savaglio, docente di Astrofisica Università della Calabria e assessore all’istruzione, università, ricerca scientifica e innovazione Regione Calabria
Modera
Antonio Maconi, fondatore Goodnet Territori in Rete, curatore Galileo Festival