Claudio
Vernieri
Nato a Napoli il 28/07/1984. Dopo il completamento del liceo scientifico (voto 100/100 con menzione speciale), si è iscritto alla Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università Federico II di Napoli, laureandosi con una tesi sull’utilizzo degli inibitori della Farnesiltransferasi in modelli cellulari di tumori del distretto cervico-facciale (110/100 cum laude e menzione). Dopo 6 mesi di lavoro come specializzando in Radioterapia presso la Federico II di Napoli, a novembre 2019 ha vinto il concorso presso la SEMM (Scuola Europea di Medicina Molecolare), iniziando quindi il PhD in Medicina Molecolare presso IFOM, l’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (Milano), nel gruppo di Andrea Ciliberto. Durante il PhD, ha lavorato sui meccanismi molecolari responsabili dell’adattamento delle cellule eucariotiche ad arresti prolungati in mitosi, un meccanismo potenzialmente coinvolto nella resistenza delle cellule tumorali a farmaci chemioterapici noti come “veleni del fuso mitotico”. L’esperienza presso IFOM gli ha consentito di coniugare il lavoro sperimentale in laboratorio con la modellizzazione matematica di reti biochimiche.

A seguito del conseguimento del PhD in Medicina Molecolare nel marzo 2014,  e dopo circa 8 mesi di post-dottorato, ha vinto, nel novembre 2014, il concorso nazionale per l’accesso nella scuola di specializzazione in Oncologia Medica, iniziando la specializzazione presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori (Milano) sotto la supervisione di Filippo de Braud. Durante i cinque anni di specializzazione, in parallelo con il lavoro clinico nell’ambito della patologia oncologica mammaria, ha contribuito a disegnare e a condurre studi sperimentali, anche nel ruolo di Co-PI, volti a testare la sicurezza, e l’attività biologica ed antitumorale di approcci metabolici innovativi, tra cui diete ipoglicemizzanti e metformina, in pazienti affetti da carcinoma mammario o da altri tumori solidi. Tali studi hanno costituito il punto di partenza per numerose ricerche precliniche e cliniche, che attualmente proseguono presso l’Istituto Nazionale dei Tumori, anche in collaborazione con IFOM, IEO, Università degli Studi di Milano.

Da gennaio 2020 lavora come Oncologo Medico presso l’Istituto Nazionale dei Tumori, dove si occupa di disegnare e/o condurre studi sperimentali in pazienti affette da carcinoma mammario, e come Group Leader presso IFOM, l’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare, dove dirige il programma di Riprogrammazione Metabolica nei tumori solidi. Da gennaio 2019 è inoltre membro del Consiglio di Direzione Scientifica dell’Istituto Nazionale dei Tumori, e referente per gli studi sperimentali del consorzio europeo Cancer Core Europe (CCE) presso l’Istituto.
sabato 17 Ottobre 2020 / ore 16:30 - 17:45
Centro Culturale Altinate San Gaetano, Auditorum
In occasione dell’edizione 2020 de “Il nastro rosa”
NON FERMIAMOCI QUI. IL FUTURO DELLA RICERCA SUL CANCRO
Intervengono
Lucia Del Mastro, coordinatore Centro di Senologia e direttore Unità operativa Sviluppo Terapie Innovative, Ospedale Policlinico San Martino-IRCCS di Genova
Claudio Vernieri, group leader programma "Riprogrammazione metabolica nei tumori solidi" IFOM e S.C. Oncologia Medica INT
Conduce
Gabriele Beccaria, giornalista e coordinatore Tuttoscienze e Tuttosalute de La Stampa